Il Pluricentrismo del Tedesco in 7 Regole Grammaticali

pluricentrismo
A partire dal 1995, il tedesco viene considerato una lingua pluricentrica. Scopri qui le 7 regole grammaticali che dimostrano il pluricentrismo del tedesco.
Condividi con i tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Tabella dei Contenuti

Sei in vacanza in Austria, Germania o Svizzera e hai notato che vengono utilizzate delle regole grammaticali diverse da quelle che trovi sui libri di tedesco? Non preoccuparti, è una cosa normale, soprattutto se sei all’inizio del tuo studio. Perché?

Nell’articolo Dove si parla la lingua tedesca? abbiamo visto che il tedesco – così come l’inglese, il francese, lo spagnolo o altre lingue, è una lingua pluricentrica. Ciò significa quindi, che il tedesco parlato in Germania è diverso da quello in Austria e in Svizzera.

In questo articolo entrerò più nel dettaglio pratico e ti dimostrerò l’esistenza del pluricentrismo del tedesco.

Sei pronto? Si parte!

Il pluricentrismo del tedesco in 7 regole grammaticali: video

Riproduci video

Il pluricentrismo del tedesco in 7 regole grammaticali: quali sono?

L’ortografia

Disclaimer: Soprattutto se sei un linguista, saprai bene che l’ortografia, ovvero la corretta scrittura delle parole, non ha nulla a che vedere con la grammatica vera e propria.

I libri per chi vuole imparare il tedesco non fanno però questa distinzione. Per questo, nel presente articolo parlerò dell’ortografia insieme alle regole grammaticali vere e proprie.

Al giorno d’oggi le differenze ortografiche tra le diverse varietà di tedesco sono quasi sparite.

Tuttaviac’è comunque una regola che distingue il tedesco standard svizzero da quello austriaco e da quello in Germania.

Quale? La famosa Ess-Zet (ß)!

Come mai? Perché i linguisti svizzeri hanno deciso che – scrivendo al computer – fosse più facile e sicuro scrivere la doppia ss. Infatti, il computer considera la ß un carattere speciale.

Per tale motivo, quindi, se vedete un testo in cui la ß non è assolutamente presente potrete essere sicuri che l’autore è di origine svizzera.

 

Il Perfekt

Sono andato, ho bevuto, ho dormito, ecc. Questi sono (secondo la grammatica italiana) esempi di passato prossimo. In tedesco, il passato prossimo si chiama Perfekt.

Come fai a sapere se un verbo è utilizzato al Perfekt? Semplice. Il Perfekt è formato da due parti: il verbo essere o avere (sein oder haben) coniugato al presente indicativo e il participio passato del verbo principale.

Es. Ich habe geschlafen → Ho dormito

Ich bin eingeschlafen → Mi sono addormentato.

Nei Paesi di lingua tedesca, non tutti i verbi sono coniugati al Perfekt nello stesso modo.

Perché? Facciamo l’esempio del Perfekt di verbi come:

baumeln, hängen (quando usato come verbo intransitivo), hocken, liegen, kauern, knien, sitzen, schweben, stehen, stecken (in senso intransitivo).

Che cosa significano i verbi qui sopra? Eccoti qui la traduzione: “ciondolare”, “appendere”, “stare seduto”, “stendersi”, “stare accovacciato”, “inginocchiarsi”, “sedersi”, “pendere”, “stare in piedi” ed “essere conficcato”.

In Germania, il Perfekt dei suddetti verbi è Ich habe gebaumelt, gehangen, gehocken, gelegen, …

In Austria e in Svizzera, invece, sono utilizzati sempre con il verbo essere. Vedi Ammon et al. (2016:LXXV) e https://www.duden.de/sprachwissen/sprachratgeber/Perfektbildung-mit-haben-oder-sein

 

L’utilizzo di am come abbreviazione di auf dem anziché di an dem

Un’altra regola che dimostra il pluricentrismo del tedesco è l’utilizzo di alcune preposizioni come per esempio an.

Tale preposizione può essere utilizzata sia con il dativo (il complemento di termine in italiano, es. A te) sia con l’accusativo (il complemento oggetto in italiano) e ha diversi significati.

An può infatti essere utilizzata con i giorni della settimana (es. Am Dienstag, it. “di martedì”) oppure con i luoghi (es. Am Marktplatz, it. “sulla piazza del mercato”).

In Austria, am non è soltanto l’abbreviazione di “an dem” ma anche di “auf dem” (it. “sul”).

Pertanto, frasi come Die Bücher stehen am Tisch (it. “i libri si trovano sul tavolo”) sono tipicamente austriache. Perché? Perché un tedesco generalmente direbbe Stelle die Bücher auf dem Tisch.

 

Il diminutivo dei sostantivi con -li o -erl al posto di -chen e -lein

Spieglein, Spieglein an der Wand, wer ist die Schönste im ganzen Land?”

Da antwortete der Spiegel:

“Frau Königin, Ihr seid die Schönste hier,

aber Schneewittchen über den Bergen

bei den sieben Zwergen

ist noch tausendmal schöner als Ihr!”

Jakob und Wilhelm Grimm, “Schneewittchen”. In: Kinder- und Hausmärchen 1857.

Soprattutto nelle fiabe e nella comunicazione familiare, il diminutivo è molto importante. Perché? Perché indica una relazione “affettiva” tra il parlante e l’oggetto in questione.

Pertanto, se diciamo per es. “cagnaccio” stiamo valutando in modo spregiativo un cane, mentre se diciamo “casina” o “casetta” stiamo esprimendo apprezzamento verso una casa piccola.

I libri spesso insegnano che il diminutivo in tedesco si forma aggiungendo -chen o -lein ad un nome. In realtà, però, come in italiano esistono anche altre forme.

Quali? I suffissi -li, -erl, -el e -le in parole come Kasperl, Kasperli o Kasperle, che sono utilizzati rispettivamente nel sud della Germania, in Austria e in Svizzera.

Ammon et al. (2016:LXXVI) [libro dal quale sono presi gli esempi citati in questo paragrafo, ndr.] riporta poi altre particolarità. Per esempio, esistono forme che sembrano regionali, ma che in realtà si sono lessicalizzate (ovvero entrate nel dizionario, es. fiorino in italiano).

Esse sono quindi entrate a far parte della lingua standard. Quali sono? Zuckerl, Weggli, Spätzle, Bünzli, ecc.

Una persona che utilizza i diminutivi in “-li” dimostra quindi la sua origine svizzera, mentre chi utilizza la forma del diminutivo in “-erl” è sicuramente di origine bavarese o austriaca.

 

Il plurale dei sostantivi

Studiando tedesco avrai avuto modo di scoprire che non è facile sapere con precisione il plurale di un sostantivo. Pertanto, soprattutto all’inizio, è bene studiare i nomi con il loro articolo e il loro plurale.

Nel presente articolo non voglio soffermarmi troppo sulla formazione del plurale dei sostantivi in tedesco. In fondo, non è il tema del presente articolo.

Nonostante ciò, però, anche i plurali sono utilizzati in modo diverso. E quindi anche il plurale è un elemento grammaticale che dimostra il pluricentrismo del tedesco.

Infatti, in Austria e in Svizzera ci sono più forme plurali con l’Umlaut rispetto alla Germania. Fonte: Ammon u.a. (2016:LXXIV).

Pertanto, come riportato da Ammon, in Svizzera il plurale di Park diventa Pärke (D, AT: Parks), mentre in Austria, in Svizzera e nella Germania meridionale il plurale di Kragen (it. “colletto”) diventa Krägen.

 

Il genere dei sostantivi

Così come il plurale dei sostantivi, anche il loro genere grammaticale può variare. E quindi, anche il modo in cui sono utilizzati gli articoli determinativi (il, lo, la, i, gli, le in italiano) e indeterminativi (un, uno, una sempre in italiano) cambia. Tale variazione è quindi un elemento che dimostra il pluricentrismo del tedesco.

Passiamo però ora a degli esempi pratici.

Come riporta Ammon u.a. (2016:LXXIV),in generale la parola Bikini è maschile (e quindi si dirà der Bikini). Tuttavia, in Svizzera, Bikini può anche essere neutro e quindi prendere l’articolo das.

Lo stesso discorso vale per la parola Pyjama. In generale è maschile, ma in Svizzera può essere anche neutro.”

Infine, sempre come riporta Ammon, in Austria la parola Spachtel (it. “spatola”) è femminile, mentre invece in Germania e in Svizzera è maschile. Pertanto, chi utilizza l’articolo die al posto di der seguito da Spachtel dimostra la propria origine austriaca.

Cerca
Ti è piaciuto questo articolo? Ringrazia Chiara e offrile un caffé
Potrebbe interessarti anche...
Chi sono
Collaborazioni

Recentemente ho iniziato a collaborare con il blog Donne che Emigrano all’estero in qualità di Resident Editor.

Vai Agli Articoli

Ti è piaciuto questo articolo? Ringrazia Chiara e offrile un caffé

82 commenti su “Il Pluricentrismo del Tedesco in 7 Regole Grammaticali”

  1. You can certainly see your expertise within the work you write.
    The arena hopes for even more passionate writers like you who aren’t afraid to say how they believe.
    All the time go after your heart.

    Rispondi
  2. Fantastic goods from you, man. I have understand your stuff previous to and you’re just extremely wonderful.
    I actually like what you have acquired here, really like
    what you’re saying and the way in which you
    say it. You make it enjoyable and you still care for to keep it smart.
    I cant wait to read much more from you. This is
    actually a great site.

    Rispondi
  3. I have been browsing online more than 2 hours today, yet I never
    found any interesting article like yours. It’s pretty worth
    enough for me. In my opinion, if all site owners
    and bloggers made good content as you did, the internet will be a
    lot more useful than ever before.

    Rispondi
  4. Have you ever thought about including a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is valuable and all. However think about if
    you added some great visuals or video clips to give your posts more, “pop”!
    Your content is excellent but with images and video clips, this site could
    certainly be one of the most beneficial in its niche.
    Fantastic blog!

    Rispondi
  5. I’ve been browsing online more than 4 hours today, yet I
    never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me.
    Personally, if all web owners and bloggers made good content as you did, the web will be much more useful than ever before.

    Rispondi
  6. I blog often and I truly appreciate your information.
    The article has really peaked my interest. I’m
    going to bookmark your website and keep checking for new information about once per week.
    I opted in for your RSS feed too.

    Rispondi
  7. Hello There. I discovered your blog the usage of msn. That
    is a really smartly written article. I will make sure
    to bookmark it and come back to learn more of your useful information. Thanks for the post.
    I’ll certainly comeback.

    Rispondi
  8. Thanks for any other informative site. The place else may just I
    am getting that type of info written in such
    an ideal approach? I’ve a venture that I’m simply now running on, and I’ve been on the look out
    for such information.

    Rispondi
  9. Hey! Quick question that’s entirely off topic. Do you know how
    to make your site mobile friendly? My website looks weird when browsing from my iphone.

    I’m trying to find a template or plugin that might be able to
    fix this issue. If you have any suggestions, please share.
    Many thanks!

    Rispondi
  10. First off I would like to say fantastic blog! I had a
    quick question in which I’d like to ask if you don’t
    mind. I was curious to know how you center yourself and
    clear your head prior to writing. I have had a difficult time clearing my mind in getting my ideas out
    there. I do take pleasure in writing however it just seems like the first 10 to
    15 minutes are usually lost simply just trying to figure out how
    to begin. Any ideas or hints? Many thanks!

    Rispondi
  11. Thanks , I have recently been looking for info approximately this subject for a long time and yours is the greatest I’ve
    came upon so far. However, what in regards to the conclusion? Are you positive in regards to the supply?

    Rispondi
  12. I am not certain where you are getting your information, but great topic.
    I must spend some time learning much more or figuring out more.
    Thanks for fantastic information I used to be looking
    for this information for my mission.

    Rispondi
  13. Thanks for the marvelous posting! I quite enjoyed reading it, you could be a great author.
    I will ensure that I bookmark your blog and will eventually come back from now
    on. I want to encourage one to continue your great writing, have a nice
    morning!

    Rispondi
  14. Admiring the hard work you put into your website and detailed
    information you offer. It’s nice to come across a blog every once
    in a while that isn’t the same out of date rehashed material.
    Fantastic read! I’ve bookmarked your site and I’m adding your RSS feeds
    to my Google account.

    Rispondi
  15. Somebody necessarily help to make significantly posts I would personally state.
    Which is the first time I frequented your website page and up to now?

    I amazed using the research you intended to create this actual set up extraordinary.
    Magnificent activity!

    Rispondi
  16. Thank you for your blog post. Brown and I have already been saving for just
    a new book on this theme and your short article has made all
    of us to save our money. Your notions really responded all our issues.

    In fact, greater than what we had recognized before we
    ran into your great blog. We no longer have doubts and a troubled mind
    because you have attended to our needs above. Thanks

    Rispondi
  17. Have you ever thought about writing an e-book or guest authoring on other blogs?
    I have a blog based upon on the same subjects you discuss and would love
    to have you share some stories/information. I know my
    readers would enjoy your work. If you are even remotely interested, feel free to send me an e mail.

    Rispondi
  18. Amazing blog! Do you have any suggestions for aspiring writers?
    I’m planning to start my own website soon but I’m a little lost on everything.

    Would you recommend starting with a free platform like WordPress or go for
    a paid option? There are so many options out there that I’m
    totally overwhelmed .. Any recommendations? Kudos!

    Rispondi
  19. I just like the valuable info you provide for your articles.

    I’ll bookmark your blog and test once more here regularly.
    I am rather sure I will be informed lots of new stuff right right here!
    Best of luck for the following!

    Rispondi
  20. I really wanted to send a simple message to be able to express gratitude
    to you for some of the stunning tips you are showing at this site.
    My time consuming internet search has now been paid with
    sensible ideas to share with my friends and classmates. I ‘d repeat that we readers actually are undeniably lucky to be
    in a fabulous community with very many special professionals with helpful basics.
    I feel quite fortunate to have seen your webpages and
    look forward to many more cool moments reading here. Thanks a
    lot again for everything.

    Rispondi
  21. Hi there, just became alert to your blog through Google, and found that it’s
    really informative. I’m going to watch out for brussels.
    I will be grateful if you continue this in future. Numerous people
    will be benefited from your writing. Cheers!

    Rispondi
  22. Greetings from Idaho! I’m bored at work so
    I decided to browse your blog on my iphone during lunch break.

    I enjoy the knowledge you present here and can’t wait to take a look when I get home.

    I’m amazed at how quick your blog loaded on my mobile ..
    I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyways, awesome blog!

    Rispondi
  23. Very nice post. I just stumbled upon your weblog and wanted to
    say that I have truly loved browsing your weblog posts.
    After all I’ll be subscribing on your rss feed and I hope you
    write once more very soon!

    Rispondi
  24. I think this is among the most significant info for me. And i am glad reading your article.
    But want to remark on some general things, The site style is wonderful, the articles is
    really excellent : D. Good job, cheers

    Rispondi
  25. I was recommended this website through my cousin. I am no longer certain whether this submit is written via him as nobody else recognise such distinct about
    my difficulty. You’re amazing! Thank you!

    Rispondi
  26. Write more, thats all I have to say. Literally, it seems
    as though you relied on the video to make your point.
    You definitely know what youre talking about, why throw away your
    intelligence on just posting videos to your
    blog when you could be giving us something informative to read?

    Rispondi
  27. I like the helpful info you provide in your articles.
    I’ll bookmark your blog and check again here regularly.

    I’m quite certain I will learn lots of new stuff right here!
    Good luck for the next!

    Rispondi
  28. Great post. I was checking continuously this weblog and I’m
    inspired! Very helpful info particularly the last section 🙂 I take care of such info
    a lot. I was seeking this particular information for a long time.
    Thanks and good luck.

    Rispondi

Rispondi a Chiara Scanavino Annulla risposta

Hai delle domande o delle proposte?
Hot stuff
inside!

Il seguente articolo è un contenuto premium.
Inserisci qui la tua e-Mail per continuare a leggere.

small_c_popup.png
Entra in "Vita in Germania e lingua tedesca | Chiara Scanavino"

Il gruppo “Vita in Germania e lingua tedesca | Chiara Scanavino” è il gruppo privato di Facebook per gli italiani che vogliono imparare il tedesco e/o trasferirsi in Germania.

Qui troverai:

  • confronto con altri italiani che imparano il tedesco o si sono trasferiti in Germania
  • esercizi di grammatica, vocabolario e ascolto per i livelli A1, A2 e B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER) ogni 2-3 giorni
  • articoli su alcuni aspetti della vita quotidiana in Germania e della lingua tedesca.
 

È GRATUITO! Entra ora!